Istituto Tecnico "Vittorio Bachelet" - una risorsa per il futuro

"E' necessario formare i giovani alla responsabilità, alla saggezza, al coraggio e, naturalmente, alla giustizia. In particolare dovrà coltivarsi nei giovani la virtù alla prudenza." Vittorio Bachelet

Amministrazione

La classe plurilingue e pluriculturale

“L’italiano per lo studio e il successo scolastico: semplificazione e facilitazione dei libri di testo” 

 

Corso di formazione per docenti organizzato da IT “V. Bachelet” - C.T.S. - Centro Documentazione “Le Ali” di Ferrara   

in collaborazione con il Centro Linguistico di Ateneo (C.L.A.)  dell’Università degli Studi di Ferrara      
(all’interno dei progetti “Una scuola per tutti – Tutti per la scuola” e  “Contro la Dispersione – Verso l’Inclusione”)
 
 
Docenti organizzatori
-Prof.ssa M. Fornasiero – docente coordinatrice del progetto “Contro la Dispersione – Verso l’Inclusione” – IT “V. Bachelet” Ferrara
-Ins. A. Difonzo – docente coordinatrice del progetto “Una scuola per tutti – Tutti per la scuola” – C.T.S. Ferrara
-Dott.ssa R. Gulinelli – docente referente del C.L.A. dell’Università degli Studi di Ferrara  
 
Destinatari del Corso
Docenti di qualsiasi disciplina di Scuola Secondaria di 2° grado, interessati ad approfondire tematiche inerenti l’inclusione degli alunni stranieri /metodologie e strumenti a supporto degli alunni non italofoni in classe/gestione di una classe plurilingue e pluriculturale.  
 
Sede di svolgimento
IT “V. Bachelet” – Ferrara, via R. Bovelli 7.  

Docente relatrice
Dott.ssa Pasqualini Tania, esperta nello studio e insegnamento della lingua italiana come seconda lingua e nella semplificazione/facilitazione dei testi 

Tempi e  fasi
-Struttura generale del Corso: 3 incontri da 2 ore ciascuno, nelle seguenti date:  
 Mercoledì 8 aprile dalle 15.00 alle 17.00  slides + attività
Martedì 14 aprile dalle 15.00 alle 17.00  slides + attività
 Martedì 21 aprile dalle 15.00 alle 17.00  slides + attività
-Seguirà fase di sperimentazione da parte dei docenti partecipanti al Corso nelle rispettive classi, al fine di applicare le nozioni/metodologie apprese e produrre eventuale materiale
 Incontro conclusivo il 20 maggio dalle 15.00 alle 17.30 per discussione/condivisione/raccolta del materiale prodotto/esperienze dei vari docenti nelle rispettive classi  
 
Modalità di iscrizione  
I docenti interessati possono iscriversi al Corso inviando una email all’indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  con oggetto “corso formazione classi plurilingue”, entro e non oltre il 31 marzo 2015.
La frequenza al Corso sarà riconosciuta come percorso di formazione e ai docenti partecipanti verrà rilasciato Attestato.   

Contenuti del Corso  
Dopo la presentazione del quadro teorico e metodologico, lezione plenaria, saranno organizzati laboratori in base agli ambiti disciplinari di pertinenza finalizzati all’elaborazione di materiali.  
Scansione oraria di ogni incontro:  -Prima ora: esposizione teorica e riflessione con gli insegnanti -Seconda ora: laboratorio-attività-esercizi da svolgere in piccoli gruppi.  

Sintesi programma
 
• Abilità comunicative interpersonali di base (BICS)  e competenza linguistica cognitiva accademica (CALP).  
Prospettive teorico-metodologiche che prevedono l’applicazione di strategie specifiche per passare dalle abilità di tipo BICS (comunicazione di base) a quelle definite CALP (competenze cognitivo-accademiche per lo studio). Gli studenti appartenenti a sistemi linguistici diversi dall’italiano inseriti nelle nostre scuole devono affrontare percorsi scolastici che richiedono l’apprendimento di contenuti disciplinari specialistici attraverso una lingua seconda. Si trovano a dover sviluppare contemporaneamente le competenze comunicative e linguistiche in L2, le abilità cognitive e le conoscenze curricolari specifiche delle materie scolastiche.   
• Come facilitare la comprensione orale.  
Riflessione sul proprio modo di agire in classe: lezione “classica” e lezione “controllata”.  
• Come facilitare  la comprensione scritta.  
Semplificazione dei testi: i  testi vengono rielaborati in modo più accessibile, vengono semplificate le strutture linguistiche e i contenuti. Facilitazione dei testi: si usano strategie pedagogiche e glottodidattiche per aiutare  e guidare la comprensione.  
• Produzione di schede a difficoltà controllata sui diversi argomenti selezionati: lavori di gruppo per ambiti disciplinari (Laboratorio).  

 

Copyright © 2016 IT Bachelet Ferrara. Tutti i diritti riservati.